• Prezzo scontato
Elastomerico Anticarbonatazione Antialga - eSAEM.it

Elastomerico Anticarbonatazione Antialga

Prodotto disponibile per gli ordini
283,70 €
IVA inclusa

Rivestimento per esterno a basso modulo elastico formulato con nanotecnologie. Previene la formazione di alghe e muffe. Grazie all’eccellente elasticità del film forma sulle cavillature dei ponti elastici che si dilatano senza rompersi, seguendo i movimenti del supporto anche a temperature inferiori a 0°C. La struttura del prodotto cosituisce una effettiva barriera all’infiltrazione di acqua e dei gas dannosi. Specifico per facciate che presentano cavillature fino 0,5-0,6 mm. L’introduzione delle nanotecnologie nel formulato riduce la presa di sporco del film ed incrementa la sua resistenza agli agenti atmosferici. Il prodotto utilizzato in un sistema applicativo comprendente l’applicazione in prima mano di Intermedio Elastomerico cod. 4270 consente di ricoprire fessurazioni fino a 1,5 mm.

SCEGLI IL TUO COLORE DALLA CARTELLA SOTTOSTANTE E INSERISCI IL NUMERO DEL COLORE NELLA SCHEDA "CODICE COLORE" IN BASSO

CARTELLA COLORI I RIVESTIMENTI

N.B. PROMOZIONE: PER ACQUISTO A BANCALE (N. 33 FUSTI DA 14 LITRI ) SCONTO 54% E SPEDIZIONE GRATUITA.

Scegli colore
Quantità

Descrizione

Tassani Elastomerico Anticarbonatazione Antialga

Descrizione

Rivestimento per esterno a basso modulo elastico formulato con nanotecnologie. Previene la formazione di alghe e muffe. Grazie all'eccellente elasticità del film forma sulle cavillature dei ponti elastici che si dilatano senza rompersi, seguendo i movimenti del supporto anche a temperature inferiori a 0°C. La struttura del prodotto cosituisce una effettiva barriera all'infiltrazione di acqua e dei gas dannosi.

Impieghi

Specifico per facciate che presentano cavillature fino 0,5-0,6 mm. L'introduzione delle nanotecnologie nel formulato riduce la presa di sporco del film ed incrementa la sua resistenza agli agenti atmosferici. Il prodotto utilizzato in un sistema applicativo comprendente l'applicazione in prima mano di Intermedio Elastomerico cod. 4270 consente di ricoprire fessurazioni fino a 1,5 mm.

Composizione

Pittura murale a base di resine acriliche elastomeriche in dispersione acquosa, extenders selezionati, biossido di titanio e speciali biocidi permanenti a largo spettro d'azione.

Preparazione del supporto

Gli intonaci devono essere asciutti e stagionati (minimo 21 giorni dalla posa) e spazzolati per eliminare eventuali parti friabili. I fissativi devono essere applicati in quantità sufficiente a fissare le parti a bassa coesione, evitando la filmazione superficiale. In presenza di muffe-alghe-muschio, trattare preventivamente con Soluzione Risanante ed Igienizzante, cod.4500, diluizione max. 100% con acqua, facendola agire per almeno 8 ore. Ripetere il trattamento nei casi più critici. Effettuare la pulizia del supporto solo dopo la completa disattivazione dei contaminanti. Intonaco civile calce/cemento sfarinante: applicare uno strato di Fissativo 343 Cod.4100 a solvente (diluizione max 30%) e/o di Fissativo Acrilico Consolidante cod.4060 (diluizione max.1:1) Intonaco civile calce/cemento coeso: applicare uno strato di Fissativo Acrilico Consolidante cod.4060 (diluizione max.1:1) o in alternativa uno strato di Fissativo Pigmentato Polivalente cod. 4260. Cemento sfarinante: applicare uno strato di Fissativo 343 Cod.4100 a solvente (diluizione max 30%) Cemento nuovo: applicare uno strato di Fissativo 343 Cod.4100 a solvente (diluizione max 30%) o di Fissativo Acrilico Consolidante cod.4060,(diluizione max.1:1) Pitture preesistenti: accertarsi della compattezza e dell'ancoraggio della vecchia pittura, verificandone l'adesione. In presenza di vecchie pitture non aderenti, spazzolare o raschiare per eliminarle completamente. Applicare quindi il fissativo come specificato sopra. Le cavillature superiori a 1 mm devono essere spazzolate per eliminare la polvere al loro interno e trattate con fissativo prima di procedere alla loro ricopertura. In alcuni casi è necessario aprire fessurazioni con taglio a coda di rondine per meglio eliminare le parti di intonaco non coese. TRATTAMENTO DELLE CAVILLATURE Cavillature sino a 0,25 mm: sono per lo più dovute a ritiro degli intonaci sia nuovi che vecchi, soggette a basse sollecitazioni dinamiche. In questo caso applicare due strati di Elastomerico cod. 2290, o, in alternativa uno strato di Intermedio Elastomerico cod. 4270 ed uno strato di Elastomerico cod. 2290. Cavillature da 0,25 a 0,5 mm: si formano solitamente in corrispondenza di porte, finestre e similari. Sono soggette a media sollecitazione dinamica. In questo caso è possibile applicare tre strati di Elastomerico cod. 2290 o, in alternativa, uno strato di Intermedio Elastomerico cod. 4270 e, successivamente, uno strato di Elastomerico cod. 2290. Cavillature da 0,5 a 1,0 mm: si formano generalmente a causa dell'assestamento dell'edificio. Si tratta di sollecitazioni dinamicamente elevate. Applicare due strati di Intermedio Elastomerico cod. 4270 ed uno strato di Elastomerico cod. 2290. Cavillature da 1,0 a 1,5 mm: sono fessurazioni ad alta sollecitazione dinamica che si formano di sovente nei punti di raccordo tra tamponature e/o solette e strutture portanti in calcestruzzo, causa differenti coefficienti di dilatazione dei materiali. Applicare un primo strato di Intermedio Elastomerico cod. 4270, avendo cura che il prodotto vada all'interno della cavillatura. Appoggiare a cavallo della fessura una rete in fibra di vetro apprettata da 60 grammi ed annegarla nel prodotto aiutandosi con una spatola e/o frattone inox. Successivamente applicare un secondo strato di Intermedio Elastomerico cod. 4270. Concludere applicando uno strato di di Elastomerico cod. 2290.

Note

Non applicare a temperature inferiori a + 5° C. e sotto l'azione diretta del sole. Pulizia attrezzi di lavoro: con acqua subito dopo l'uso. Il prodotto teme il gelo e deve essere conservato in ambienti con temperatura adeguata. Stabilità allo stoccaggio: 1 anno. Elastomerico può essere applicato sia su pitture minerali (silicati, pitture a calce) quanto su precedenti pitture a base di dispersione purché siano ben aderenti e compatte. N.B. Perchè il sistema applicativo svolga al meglio la sua funzione è necessario che il film secco raggiunga lo spessore di 200-300 micron. Per ottenere detti spessori si consiglia di diluire con solo il 5% d'acqua ed applicare la prima mano a pennello per consentire una migliore penetrazione nelle cavillature del supporto. Il prodotto deve essere applicato con una certa abbondanza. La seconda mano può essere applicata a rullo di spugna grana media per meglio distribuire il prodotto e ripassata prima che sia asciutta a pennello per evitare una finitura bucciata.

Spedizione assicurata

Dettagli del prodotto

Documenti Allegati

Articoli correlati

Prodotto aggiunto alla lista dei desideri

eSAEM.it utilizza i cookies per offrirti una
navigazione migliore. APPROFONDISCI